sabato 26 dicembre 2009

Il Parrozzo è un dolce tipico natalizio della mia regione, credevo fosse impossibile da veganizzare visto che per l'impasto originale ci vorrebbero ben 6 uova, di cui i bianchi montati a neve.
Questo è il mio primo esperimento e devo dire che è venuto abbastanza bene...anche mia madre ne è rimasta soddisfatta!
(da notare il presepe sullo sfondo della foto)

Ingredienti


200 gr mandorle dolci con la buccia
150 di semolino (oppure 100 gr di semolino + 50 gr di farina 00, oppure 100 gr di semolino + 50 gr di farina gialla -- io ho usato soltanto farina bianca perché non avevo altro a casa --)
2,5 cucchiai di fecola di patate
2 cucchiai di farina di tapioca
5 nr mandorle amare con la buccia
200 gr zucchero
200 ml latte di soia aromatizzato alla vaniglia
2 dita di bicchiere di liquore Aurum
2 dita di bicchiere di olio extravergine d'oliva
1 buccia di un limone
1 buccia di un'arancia
1 bustina e 1/2 di lievito per dolci (oppure 1 bustina + un cucchiaino di bicarbonato)
1 pizzico di sale
150 gr di cioccolato fondente
1 cucchiaio di olio oppure una noce di margarina

Procedimento

Tritare le mandorle insieme alla buccia di limone e la buccia d'arancia, aggiungere il semolino. Mescolare la fecola e la farina di tapioca con il latte, lo zucchero e un pizzico di sale. Unire il tutto amalgamando bene. Aggiungere l'olio e l'aurum, infine il lievito.
Infornare nell'apposito recipiente a forma di cupola, precedentemente unto di margarina e cosparso di farina, a 180° per 3/4 d'ora.

Preferibilmente il giorno dopo, sciogliere il cioccolato a bagnomaria con un po' d'olio o margarina, e spalmarlo prima sulla base del dolce e poi una volta solidificatosi il cioccolato alla base, sulla parte superiore. Lasciar solidificare il tutto.

martedì 22 dicembre 2009

Ingredienti

Per la pasta frolla
350 gr farina 00 + 150 gr di amido di frumento (oppure 500 gr di farina 00)
250 gr di margarina
200 gr di zucchero a velo
50 ml latte di soya
vanillina
1/2 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di lievito per dolci

Per la farcitura
200 gr marmellata di fichi
200 gr di cioccolato fondente spalmabile (oppure 1 tavoletta di cioccolato fondente sciolta con qualche cucchiaio di panna di soya)
cannella a piacere.

Procedimento

Pasta Frolla
Amalgamate con un cucchiaio di legno la margarina fredda con lo zucchero finché non diventa una crema, unite il latte di soia continuando a girare. Versate lentamente la farina e l'amido e impastate con le mani velocemente. Aggiungeta il sale, la vanillina e il lievito e impastate sempre velocemente. Bisogna ottenere un impasto omogeneo il più velocemente possibile, in modo da non far sciogliere troppo la margarina.
Lasciare la pasta frolla a riposare in frigo per almeno un'ora.

Preparate la farcitura amalgamando la marmellata e il cioccolato fondente spalmabile, spolverate con un po' di cannella a piacere.
Stendete 2/3 di pasta frolla formando una sfoglia direttamente sulla carta da forno, oppure in una teglia unta precedentemente. Adagiate la pasta in una teglia per crostate e stendete la farcitura.
Con la pasta frolla restante formate delle striscie da stendere sulla marmellata.
Infornate la crostata a 220° per una ventina di minuti.

A me è avanzata un po' di pasta frolla e ho fatto qualche biscottino con gocce di cioccolata.

lunedì 30 novembre 2009

Ingredienti

60% farina di ceci
40% farina di grano saraceno
Spezie a piacere
cime di rape
aglio
olio e sale

Procedimento

Fate una pastella fluida con le due farine e l'acqua, salate e speziate a piacere.
Lasciate riposare l'impasto in frigo per un'oretta.
Cuocete le cime di rape in acqua salata bollente; una volta cotte le ripassate in padella con olio e aglio. Unite le cime alla pastella e amalgamate. Versate l'impasto in una padella con olio caldo e coprite con un coperchio. Fate cuocere la farifrittata una decina di minuti per lato.

sabato 21 novembre 2009

Ingredienti

Melanzane
Affettati Veg
Formaggio di soya (soiarella oppure mozzarella vegan)
Pangrattato
Salsa di pomodoro
Lievito in scaglie
Basilico
Olio
Sale



Procedimento

Tagliate le melanzane a fette, salatele e disponetele in un recipiente fondo, coprite le fette con acqua e lasciatele riposare per una mezz'ora.

Preparate il sugo con salsa di pomodoro, soffritto di cipolla, sale e basilico alla fine.

Asciugate bene le fette di melanzana e friggetele in una padella.

Prendete una teglia da forno, cospargete la base con qualche cucchiaiata di sugo, disponete una fila di melanzane mettendole una di fianco all'altra senza sovrapporle. Versate un po' di salsa sulle melanzane e spolverate con del lievito in scaglie.
Diponete una fila di affettati veg e sopra delle fettine di formaggio di soya o mozzarella veg che coprirete ancora con sugo e lievito in scaglie. Ripetete di nuovo il tutto (melanzane, sugo, lievito, affettati, formaggio di soya, sugo e lievito) disponendo però tutto nel verso opposto (0rizzontalmente o verticalmente). Ricoprite la parmigiana con pangrattato e lievito in scaglie.
Infornate a 200° per 30-40 min.

martedì 10 novembre 2009
















Ingredienti


Per l'impasto:
320g farina 00
80g farina manitoba
lievito di birra
sale
acqua

Per il ripieno:
800g di scarola
40g pinoli
80 g olive di gaeta
50 g capperi
2 spicchi di aglio
olio

Procedimento

Preparate l'impasto per la pizza, impastate a lungo finché la pasta non risulti liscia e poco appiccicosa. Fatene una palla e copritela con uno straccio umido. Lasciate lievitare l'impasto per un paio d'ore.

Tagliate, lavate e cuocere la scarola in abbondante acqua salata. Scolarla e strizzarla. Fate soffriggere l'aglio con l'olio in una padella, unire la scarola, le olive di gaeta denocciolate, i pinoli e i capperi. Fate insaporire una decina di minuti.

Una volta lievitato l'impasto, riprendetelo e lavoratelo di nuovo dividendolo in due panetti (uno più grande, l'altro leggermente più piccolo). Lavorateli bene per una decina di minuti. Lasciate di nuovo lievitare l'impasto per 3 ore.

Preriscaldate il forno a 200°C. Ungete una teglia e stendete il panetto d'impasto più grande aiutandovi con il mattarello e rivestite il fondo e i bordi della teglia. Distribuite il composto di scarola sul fondo. Stendete con il mattarello l'altro panetto e usate l'impasto per coprire la torta. Chiudete i bordi con le dita inumidite. Bucherellate la superficie della pasta per favorire la cottura.
Infornare per circa 40-45 minuti o fino a quando la superficie diventa dorata.


lunedì 2 novembre 2009

La frittata di pasta è un piatto unico di origine campane veramente gustoso, di solito lo si fa per riciclare la pasta avanzata del pranzo o del giorno prima.














Ingredienti per 3-4 persone


200 g di spaghetti avanzati
160 g di farina di ceci
40 g di farina di grano saraceno
1/2 cucchiaino di curcuma
prezzemolo
basilico
spezie a piacere

Procedimento

Preparate una pastella con le farine e tutte le spezie. Lasciate riposare in frigo l'impasto per 2 ore. Mettete sul fuoco una padella unta con olio d'oliva, mescolate bene gli spaghetti con l'impasto, versate il tutto nella padella e coprite con un coperchio. Fate cuocere a fuoco lento e girate la frittata con il coperchio quando è sufficientemente dorata su un lato; fate cuocere a fuoco lento e con coperchio anche l'altro lato della frittata.


domenica 11 ottobre 2009

Passate le lenticchie precedentemente cotte e aggiungete pangrattato, cipollina fresca e carota tagliate finemente, semi di girasole tritati, prezzemolo e lievito in scaglie.
Potete cuocerle al forno oppure fritte.
Come contorno ho messo dei fagiolini conditi con olio sale e limone.

lunedì 5 ottobre 2009

Ingredienti
1 sfoglia buitoni
1 pacco di pane per tramezzini (Roberto)
1 confezione affettati vegetali
1-2 zucchine
4-5 funghi champignon
formaggio di soia (che fonde)
besciamella
lievito in scaglie
pangrattato
prezzemolo
olio
aglio

Procedimento
Fate trifolare le zucchine e i funghi con aglio e un filo d'olio. Stendete la pasta sfoglia in una teglia tonda oliata o con la carta da forno, stendete uno strato di affettati vegetali e sopra uno strato di formaggio di soia che fonde.
Inzuppate in pochissimo latte di soia il pane per tramezzini e coprite la torta con uno strato.
Ora versate i funghi e le zucchine e aggiungete prezzemolo fresco tritato e due cucchiai di besciamella. Ricoprite di nuovo con uno strato di pane per tramezzini asciutto e versateci sopra il resto della besciamella. Spolverate con pangrattato e lievito in scaglie. Infornate per circa 40 min a 180°.

domenica 27 settembre 2009


Finalmente i broccoli!!
Dopo quasi 2 anni di astinenza riesco di nuovo a mangiarli: in gravidanza alla sola vista o odore avevo conati.

Ingredienti

broccolo romanesco (verde a punta)
pomodorini
aglio
olio extravergine d'oliva
prezzemolo
pasta (io ho usato gli spaghettoni De Cecco)
sale
peperoncino

Procedimento
Lavate e pulite il broccolo, mettete a bollire l'acqua in una pentola. Calate i broccoli a ebollizione e raccoglieteli con una schiumarola quando sono cotti.
In una padella fate soffriggere l'aglio nell'olio extravergine e buttatevi i pomodorini tagliati a cubetti. Fate cuocere il sugo per 10 minuti, poi aggiungete i broccoli scolati e fate cuocere per altri 5 minuti.
Fate cuocere la pasta nell'acqua dei broccoli, una volta cotta fate saltare la pasta con il condimento e aggiungete prezzemolo fresco e peperoncino.

mercoledì 23 settembre 2009

Sul balcone ho una piantina di basilico che era diventata una foresta! Con l'arrivo delle prime piogge mi sono decisa e ho sfoltito per bene la piantina per farne un bel pesto vegan.

Ingredienti

50 g foglie di basilico
2 spicchi di aglio
1/2 bicchiere d'olio extravergine
2 cucchiai di pinoli
1 cucchiaio di lievito in scaglie
sale grosso q.b.



Procedimento

Non ho rispettato il vero procedimento che vede l'utilizzo del mortaio (ne ho uno ma fa abbastanza schifo) per cui ho utilizzato il robot da cucina.
Ho messo prima l'aglio, i pinoli e il sale grosso nel mixer e ho li ho tritati finemente, poi ho aggiunto le foglie di basilico. Ho tritato il tutto a velocità molto bassa aggiungendo poco alla volta l'olio. Alla fine ho aggiunto un cucchiaio di lievito in scaglie e ho versato il pesto in un barattolo di vetro aggiungendo un filo d'olio sopra.

n.b. le foglie di basilico devono essere ben asciutte.

sabato 19 settembre 2009

Ingredienti:

Per il Pan di spagna
200 gr di farina 00

190 ml di latte di soia aromatizzato alla vaniglia
140 gr di zucchero
50 ml di olio extravergine di oliva
1 bustina di lievito per dolci
1 limone
1/2 cucchiaino di bicarbonato
maraschino

Per la Crema e cioccolato
1 l di latte di soia aromatizzato alla vaniglia
250 g zucchero

1 stecca di cannella
150 g di farina 00

1 limone
1 cucchiaino di margarina o olio d'oliva
1 tavoletta di cioccolato fondente
1 confezione di panna SoyaToo

Procedimento:

Pan di spagna
In un recipiente amalgamate la farina con lo zucchero, poi aggiungete lentamente il latte di soia mentre girate con un cucchiaio. Nel frattempo accendete il forno a 180°.
Aggiungete nell'impasto l'olio e la buccia di un limone grattuggiata. Alla fine mettete mezzo cucchiaino di bicarbonato e una bustina di lievito per dolci, amalgamate molto bene, versate l'impasto in una teglia e infornate per circa 35 min (approssimativi).


Creme
In un tegame fate sciogliere
con una frusta lo zucchero nel latte di soia tiepido. Aggiungete a fontana la farina mentre continuate a girare. Accendete i fornelli a fuoco lento, aggiungete la buccia di un limone, la cannella e continuate a girare finché non si forma la crema. Alla fine agiungete un cucchiaino di olio oppure di margarina per dare lucentezza ...se amate il colore giallo della crema potete aggiungere un pizzico di curcuma.
Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente, separate la crema in due parti e aggiungete ad una il cioccolato fuso amalgamando bene.



Tagliate il pan di spagna e inzuppate le due parti con del maraschino allungato con acqua
.
Farcite la parte centrale con la crema pasticcera, coprite con l'altra parte di pan di spagna e ricoprite il dolce con la crema al cioccolato.
Guarnite con la panna montata.


Nessuno ha creduto fosse una torta vegana!





lunedì 31 agosto 2009

Questa è un'altra delle mie ricette a occhio...

Ingredienti
Tempeh
Tofu
Lievito a scaglie
Semi di sesamo
Pane raffermo
Pangrattato
Zucchine
Prezzemolo
Patate
Cipolla
Carote
Pomodorini
Sedano
Spezie
Olio e sale

Procedimento
Tagliate il tempeh e il tofu a dadini e lasciatelo marinare con olio e spezie a piacere una notte.
Fate soffriggere le verdure insieme al tofu e tempeh per qualche minuto. Scolare bene dall'olio e frullare il tutto. Aggiungere pane raffermo, pangrattato, prezzemolo, cipolla, sesamo tritato e lievito a scaglie.
Formate un polpettone compatto e fatelo rosolare in una padella con olio pomodorini cipolla carote e sedano. Aggiungere di tanto in tanto acqua e girate il polpettone. Verso la fine fate asciugare il brodo e rosolate bene il polpettone su entrambi i lati.

lunedì 17 agosto 2009

Ogni volta che cucino i fagioli faccio sempre quantità industriali, per cui con quelli che avanzano spesso faccio dei burger.

Basta schiacciare bene i fagioli cotti con la forchetta, aggiungere pane raffermo (se è troppo duro bagnatelo e strizzatelo), cipolla fresca tritata finemente e prezzemolo.
Poi si formano i burger e si possono cuocere alla piastra, al forno oppure fritti.

mercoledì 12 agosto 2009


Ingredienti x 4 persone.
500g di pasta fresca tipo strozzapreti o trofie
1 scalogno
olio
600g di asparagi
prezzemolo
sale

Procedimento
Pulite e tagliate gli asparagi a pezzetti. Metteteli in una padella con poca acqua e sale, fateli cuocere finché non sono morbidi.
In un'altra padellina fate soffriggere lo scalogno con un filo d'olio e riunite agli asparagi facendoli insaporire a fiamma bassa per qualche minuto.
Cuocete la pasta in abbondante acqua bollente e salata. Fate saltare la pasta al dente nella padella con gli asparagi.
Guarnite con prezzemolo fresco.

martedì 11 agosto 2009


Ingredienti
farro
frutta (io ho usato pesche ananas mango e melone)
carote
aceto balsamico
pinoli

Procedimento
Mettete il farro in acqua bollente salata e fate cuocere per 20 minuti. (se volete potete mettere a bagno la sera prima il farro con del succo di ananas o di pompelmo, io non l'ho fatto).
Quando sarà cotto mettete il farro in una terrina e fatelo raffreddare.

Lavate e tagliate le carote a fiammifero, lavate e sbucciate la frutta e tagliatene la polpa a tocchetti.

In un piatto da portata versate il farro, le carote, la frutta e unite i pinoli.

Guarnite con prezzemolo fresco e aceto balsamico.

lunedì 10 agosto 2009

Sagne e ceci sono un piatto tipico della mia regione, al posto delle sagne spesso si usa fare le tacconelle...una specie di sagne a forma di rombo.

Lasciare a bagno i ceci per almeno 12 ore con un pizzico di bicarbonato.
Sciacquarli e metterli a bollire in una pentola (l'ideale sarebbe di coccio) con acqua fredda, uno spicchio di aglio, un ciuffo di rosmarino, e il sale. Dal momento dell'ebollizione fate cuocere per circa 30 minuti a fiamma bassa.

Le sagne si preparano semplicemente con acqua farina di grano tenero mista a quella di grano duro e sale, io però le ho comprate fresche.

Fate soffriggere qualche pomodorino con olio e cipolla, poi unite il soffritto ai ceci.
Versate poi le sagne e fatele cuocere al dente.

Alla fine aggiungete prezzemolo fresco e basilico.

domenica 9 agosto 2009

Ingredienti

Impasto:
farina, margarina, acqua e sale.
Non ricordo le quantità perché ho fatto a occhio; si può comunque utilizzare la pasta sfoglia in vendita nei supermercati.

Ripieno:
600 gr di zucca
80 gr di mandorle sbucciate
1 pugno di semi di girasole sgusciati
1 pugno di lievito naturale in scaglie
2 cucchiai di salsa di soia
100 gr di tofu al naturale
30 gr di soiarella (formaggio di soia)


Sbollentare in acqua per 10 minuti la zucca tagliata a pezzi e poi metterla nel robot insieme al tofu, la soiarella, le mandorle e i semi di girasole; tritare il tutto e aggiungere la salsa di soia, il lievito naturale, salare e girare bene.
Riversare il condimento sull'impasto o pasta sfoglia e infornare per una mezz'ora a 180°.

All'inizio ero un po' perplessa, anche perché non ho seguito nessuna ricetta e ho cercato di inventare qualcosa con gli ingredienti che avevo in casa...
Questa torta salata è davvero buona!!

sabato 8 agosto 2009

Il riso Patna indonesiano e il riso nero selvatico del Canada si sposano molto bene; è una miscela bella da vedere e con un ottimo profumo.

In questa ricetta ho messo patate e zucchine, tagliate a cubettini e fatti cuocere in una padella con un filo d'olio, e un affettato di seitan (io ho usato il tipo arrosto). Il riso va bollito e poi ripassato in padella con il condimento.
Si può aggiungere del curry a fine cottura.

venerdì 7 agosto 2009

Ingredienti

Farina 00
Farina di manitoba
Farina di ceci
Sale
Olio d'oliva
Spezie a piacere (rosmarino, timo, maggiorana, spezie per arrosti, pepe, ecc.)
Brodo vegetale
Salsa di soia



Procedimento

Impastate due parti uguali di farina 00 di manitoba insieme ad acqua e sale e un po' di farina di ceci; impastate bene finché non se ne ottiene un panetto liscio. Lasciare riposare per una o due ore l'impasto in un canovaccio umido nel frigo. Nel frattempo preparate una pentola di brodo vegetale, con salsa di soia a piacere.
Prendete l'impasto e lavoratelo dentro un colapasta nel lavandino sotto un filo d'acqua. Lavorate bene e finché tutto l'amido non ne esca, quindi fino a che dall'impasto ne uscirà acqua trasparente. Abbiamo ottenuto così un impasto di glutine. Aggiungete al glutine la farina di ceci, quella che riuscite a fare attaccare (sembra non attaccarsi ma insistete!)
Allargate come potete l'impasto e mettete le spezie marinate nell'olio al centro dell'impasto. Arrotolate il tutto ben stretto e legate il salame ottenuto in un canovaccio con lo spago.
Più il rotolo è legato stretto più compatto verrà il vostro seitan.
Fate bollire il rotolo nel brodo per un paio d'ore.

Potete farlo semplicemente a fette e consumarlo così, oppure potete farne delle cotolette...scaloppine e altro.

mercoledì 5 agosto 2009






















Stufa della solita versione di tiramisù vegan con panna montata e fette biscottate ho ideato un dolce tiramisù un po' più elaborato.

Ingredienti

600 gr di biscotti tipo Digestive
caffè
1 tavoletta di cioccolata fondente
cacao amaro

Panna:
150 ml di latte di soia
300 ml di olio di mais
6 cucchiai di zucchero
1 bustina di vanillina

Crema:
500 ml di latte di soia
140 gr di zucchero
75 gr di farina 00
1 buccia di limone
1 stecca di cannella

Preparazione

Panna:
versare il latte nel frullatore o nel robot, accendete il robot, versate l'olio a filo fino a che non monti. Aggiungete lo zucchero e la vanillina, mescolate bene.

Crema:
sciogliete lo zucchero nel latte scaldato in un pentolino, poi versate la farina lentamente per non fare grumi. Mettete il pentolino sul fuoco basso e girate con una frusta fino a che la crema non si addensi. Infine mettete la buccia del limone e la cannella

Unire la crema e la panna (dopo aver tolto la buccia del limone e la cannella) e mescolate bene.
Si procede come per il normale tiramisù: uno strato di biscotti bagnati al caffè, uno strato di crema, una spolverata di scaglie di cioccolata; poi di nuovo i biscotti, la crema e la cioccolata. Nella foto ci sono 3 strati di biscotti. Alla fine spolverate il dolce con il cacao amaro e sopra il cacao mettete le scaglie di cioccolato.